La spedizione è gratuita per ordini a partire da 190€
Close
10 fatti curiosi sulle graminacee

Le piante di graminacee sono un bene inestimabile per il nostro pianeta e i suoi abitanti. Con una migliore consapevolezza verso le qualità delle graminacee, non guarderai più al tuo giardino allo stesso modo.

Le graminacee sono spesso considerate per le loro qualità estetiche ma dietro a queste piante c’è molto di più.

Le graminacee fanno parte della famiglia delle Poaceae, una delle famiglie di piante più abbondanti sulla terra. Le graminacee si differenziarono circa 70 milioni di anni fa e si diffusero circa 40 milioni di anni fa, a seguito della comparsa sulla terra degli animali da pascolo: bovini, ovini, caprini. Da erbe da pascolo per il consumo animale a produzione alimentare per il consumo umano come avena e orzo, le graminacee sono la risorsa di cibo più significativa nel mondo.

Nonostante esistano più di 10.000 varietà di piante appartenenti alla famiglia delle Poaceae, queste hanno delle caratteristiche in comune. Tutte le graminacee producono semi che sono monocotiledoni, ovvero ogni seme produce un solo germoglio fogliare. Inoltre, la maggior parte delle graminacee sono erbacee quindi non producono gambi legnosi e possono andare in dormienza alla fine della stagione di crescita.

Ecco 10 fatti curiosi che forse non conosci sulle piante della famiglia delle Poaceae:

  1. Delle numerose specie di graminacee, solo 25 hanno interesse per la costruzione di prato ornamentale o sportivo
  2. Le graminacee costituiscono circa il 26% degli esseri viventi sulla terra
  3. Il prato è costituito dal 75 al 80% di acqua
  4. Vi sono varietà di graminacee che riescono a crescere in ogni continente, anche quelli polari. Per esempio, la Deschampsia Antarctica è l’unica specie della famiglia delle Poaceae nativa dell’Antartide
  5. Un prato bello e sano può far aumentare il valore di una casa di oltre il 20%
  6. Prati verdi e praterie di graminacee aiutano a prevenire l’erosione; grazie al loro sistema radicale, le graminacee mantengono infatti il suolo al suo posto
  7. I prati migliorano la qualità dell’aria, producendo ossigeno e trattenendo le piccole particelle aeree di polvere ed altri inquinanti
  8. Le aree verdi coperte da prati sono in grado di ridurre la temperatura dell’area circostante fino a 10 gradi
  9. Il Bambù gigante o bambù moso può crescere fino oltre i 45 m di altezza, classificandosi come la varietà di graminacee più grande
  10. Bastano 5 m2 di prato per produrre l’ossigeno necessario ad una persona per un giorno

Dato che le graminacee apportano facilmente un impatto positivo verso il clima, con acqua più pulita e una migliore qualità dell’aria, tutti possiamo, nel nostro piccolo, supportare un ambiente più sano, creando e mantenendo un prato. Non c’è bisogno di coltivare il bambù gigante o specie rare di graminacee come la Deschampsia Antarctica, basta mantenere sano il proprio prato in giardino per migliorare la qualità dell’aria e, al tempo stesso, aumentare il valore della propria casa.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

SIAMO CHIUSI
DAL 10 AL 19 AGOSTO

le spedizioni riprenderanno regolarmente
dal 22 agosto